Approfondimenti e consigli sui DSA, a supporto di genitori e insegnanti: sintomi e diagnosi, strumenti e strategie. I consigli della dottoressa Marta Marsano, psicologa specializzata e di altri professionisti competenti.

  • Strumenti compensativi per la discalculia
    Ecco quali sono gli strumenti compensativi importanti in caso di discalculia, per agevolare l’apprendimento di abilità matematiche, numeri e operazioni.
  • Le linee dei numeri per imparare la matematica
    Le linee dei numeri sono strumenti realizzati dal maestro Camillo Bortolato, ideatore del metodo analogico. Lo strumento fondamentale del metodo analogico Bortolato per imparare […]
  • Aggiornare la diagnosi DSA
    Tante informazioni utili sull’iter diagnostico della dislessia: scopriamo come funziona la diagnosi, come fare a richiederla e quali sono i principali test.
  • I disturbi del linguaggio e come riconoscerli
    Scopriamo cos’è il disturbo del linguaggio e come si riconosce. Da un semplice ritardo d’apprendimento, alla balbuzie fino al distrubo specifico.
disturbo della lettura: dislessia

Cosa sono i dsa

DSA è una sigla che sta per “disturbi specifici dell’apprendimento“. Questi disturbi di origine neurobiologica originano difficoltà nell’imparare a leggere, scrivere e calcolare. I DSA sono dislessia, disgrafia, disortografia e discalculia.

numeri

Disturbi dell’apprendimento

I disturbi del neurosviluppo emergono nell’età evolutiva, in particolare nel percorso scolastico dei bambini. Non è una malattia: ha causa neurobiologica, si tratta di una caratteristica permanente di individui con intelligenza nella norma.

I DSA individuati dalla legge 170/2010 sono 4: dislessia, discalculia, disortografia e disgrafia. Riguardano le capacità di lettura, calcolo e scrittura del bambino.

discalculia evolutiva

Dislessia

Disturbo di apprendimento legato all’abilità di lettura. Comporta lettura lenta e faticosa, con errori, come scambi di vocali o consonanti.


Discalculia

Riguarda l’intelligenza numerica basale e la capacità di calcolo. Comporta difficoltà a leggere i numeri, memorizzare tabelline e fare calcoli.


Disgrafia

La disgrafia è il disturbo specifico nella scrittura che riguarda la grafia manuale del bambino. Compromette la qualità grafica dello scritto a mano fino a l’illeggibile.


Disortografia

Riguarda la codifica del linguaggio verbale in scritto e si manifesta in errori fonologici (suono che non corrisponde al segno) e non fonologici (separazioni o unioni errate).

Info DSA

Un sito informativo scritto da specialisti, rivolto a genitori e insegnanti; per imparare a conoscere i DSA e ad affrontarli nel modo migliore.

Impareremo a riconoscere i sintomi dei disturbi dell’apprendimento e a mettere in campo le strategie più adatte per compensare le difficoltà. e modalità di studio più adatte. Scopriremo come un tutor DSA può essere utile.


Chiedi alla psicologa

Ancora oggi sui disturbi evolutivi circolano preconcetti e informazioni sbagliate. Info DSA è un sito informativo, pensato per approfondire queste tematiche. Marta Marsano, psicologa specializzata in DSA, è a disposizione per rispondere alle domande su questo argomento.


dislessia

Riconoscere un DSA

I disturbi specifici dell’apprendimento si manifestano all’inizio della scolarizzazione e sono disturbi evolutivi del neurosviluppo, riguardano lettura, scrittura e capacità di calcolo dei bambini. Saper riconoscerne i sintomi, o meglio i segnali, è importante per genitori e insegnanti.


La diagnosi

La diagnosi clinica di un dsa può essere realizzata da uno psicologo, un logopedista, un medico neuropsichiatra infantile, tramite la somministrazione di una serie di test. Diagnosticare il disturbo è importante anche per fruire delle misure compensative e dispensative previste dalla legge.


Potenziamento e riabilitazione

I DSA non sono malattie e sarebbe sbagliato parlare di come curarli, non sono transitori o guaribili. Le strategie per supportare un bambino con DSA prevedono l’uso di strumenti compensativi e percorsi di potenziamento che consentano un apprendimento sereno. Come per tutti i BES la scuola scrive un PDP (piano didattico personalizzato), contenente le attenzioni specifiche, gli strumenti assegnati e le misure dispensative per l’alunno.

marta marsano psicologa

Marta Marsano

Psicologa di 35 anni e mamma di due bambini, specializzata in DSA. Si occupa di inquadramento cognitivo, potenziamento funzioni esecutive e tutoring psico-educativo per bambini e adolescenti con difficoltà e disturbi dell’apprendimento.

Marta Marsano offre supporto psicologico in età evolutiva e supporto psico-pedagogico ai genitori. Lavora come consulente presso strutture accreditate dal Servizio Sanitario Nazionale.

A inizio 2020 ha fondato il sito Info DSA, rivolto a genitori e insegnanti

che vogliano approfondire la tematica dei disturbi specifici dell’apprendimento.

Nei percorsi riabilitativi di potenziamento cognitivo mette in atto anche l’esperienza maturata come mediatrice cognitiva Feuerstain.